Amore Nuvola

image

(senza spiegazione)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tour a tour le retour

image

Dovrebbe essere facile capire quando si desidera veramente una cosa

eppure

a volte

la convinzione di avere quel desiderio si radica più del desiderio stesso

(ci dormo sopra)

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Ma ni la

image

A volte ti fermi ad aspettare qualcuno che non arriva

ma, lo fai così bene che il tempo e il mondo

non possono fare a meno di fermarsi.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

the answer my friend is blowin’ in the wind (and w/o capital letters)

è un periodo molto intenso, l'inizio della stagione lirica, le prove, lo studio delle parti, la concentrazione e la memorizzazione e poi il lavoro "vero" che incessantemente da mesi richiede tempo e presenza, attenzione e reattività.
e comunque, mai come in questo periodo mi sento a mio agio nelle cose che faccio e anche in qualche modo, libero dalla necessità di amare qualcuno. in realtà proprio quest'ultima necessità è svanita da molto tempo ed è da altrettanto tempo che ne ricerco con curiosità il motivo.
ora finalmente sembra che la nebbia si stia diradando e credo di essere arrivato al dunque. l'arcano mistero svanisce in se stesso, si scioglie, si sgretola, è come se anche questo alla fine non fosse poi così importante. è come se, al di là della nebbia del desiderio di amare qualcuno, qualcosa si stia prendendo forma. finalmente sto scoprendo qualcosa di nuovo, o per lo meno, sto riconoscendo la qual cosa che ancora o che davvero e che in fondo desidero: vorrei essere amato! sì, incondizionatamente, totalmente, beatamente ed egoisticamente, sì!
bella scoperta n'est pas? eh sì, vero che lo è (compatitemi), per tutti i miei amori sono stato così impegnato ad amare, molto, perdutamente e ora è come se non contasse più, è come se alla fine non fosse mai successo. già, dimentico, perché alla fine quel che conta, che scrive dentro, è solo il sapersi amati, godersi il fatto di esserlo, lasciarsi amare e abbandonarsi dolcemente. di quel che ho dato non ho memoria: amare come un mandala che scivola nel vento. però che tristezza forse, non esser mai stato raggiunto da una carezza.

bene… però ora, che ne facciamo di quest'uomo???


p.s.: ma forse non è vero

Pubblicato in Uncategorized | 9 commenti

A guardar la notte (in ritardo)

stelle cadenti

Che poi dico, vorrei essere qui ma, come fossi l’uomo di Neandertal, con poche domande e tanti desideri possibili.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

passione e libido

Eppure non è mai stato così, non parlo del calcio di cui non sono mai stato tifoso e appassionato, parlo del rapporto con un’altra persona, con una donna tanto per essere chiari.
Sono sempre stato un amante appassionato con la visione del piacere, con il desiderio del contatto e della condivisione. Invece le cose stanno diversamente, da mesi ormai, e, tanto per dare un appiglio a chi dei miei interlocutori ne avesse bisogno, direi proprio dalla fine dell’ultima storia; ero innamorato, tanto per ricordarlo a me stesso e come spesso accade questo non è bastato.
Ora l’apatia mi pervade, lontano da me l’impulso che occorrerebbe per forzare la tensione superficiale dell’intimità con un’altra persona. Non che tutto sia inerte ma, il movimento sensuale si risolve solo in se stesso, con un solo cuore e un solo sangue pulsante.
Forse dovrei farmi venir fame, digiunare, forse la fame chiama fame chissà. Forse dovrei fare tanto sport, affaticarmi fisicamente tanto da voler trovare ristoro in una fase di rilassamento e recupero come per i cavalli dopo la corsa.
Mi piacerebbe che si trattasse di qualcosa così semplicemente meccanico o metabolico, mentre quella che sento è la distanza, come se non valesse la pena lo sforzo di accorciarla. Come se alla fine il godimento fosse così velocemente degradabile nel tempo da risultare del tutto vano. Forse tutto sommato nel poco tempo che m’avanza quel che ho veramente bisogno è solo di dormire, anche se poi risulta ancora più difficile trovare qualcuno di interessante disposto a ripescarmi dal limbo in cui sono finito…

Pubblicato in demenziaggini, riflessioni, Uncategorized | 2 commenti

Il giardino delle attenzioni mancanti

vago nel tempo che rimane,
in quello a disposizione
tra le cose da fare e quelle che gli alibi rinnovano

in una vita piena che è
un giardino pieno di fiori e di amici
di cose, di interessi, di pensieri

e lo attraverso e sento di farne parte, davvero
ma non di esserne partecipe (davvero)
ci vivo dentro senza essergli come dire… necessario

sarà che avrei bisogno di essere
cercato
trovato
am… ma anche no.

 

(così per dire naturalmente)

 

Pubblicato in demenziaggini, Uncategorized | Lascia un commento