emi crania


L’occhio che mi fa male,
la ragione che non trova ragioni.
Non è proprio l’occhio che mi fa male,
forse è la testa.

Ogni giorno costruisco un pezzo della mia solitudine sulla cenere di foto improvvisate.
Le lancette dell’orologio mi precedono ad ogni appuntamento.

Prendere una pastiglia
non serve a nulla.
Non passa più
ciò che è già passato.

Informazioni su unuomodipocheparole

uno così, un po' muto
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

9 risposte a emi crania

  1. setsuko ha detto:

    “Prendere una pastiglia
    non serve a nulla.
    Non passa più
    ciò che è già passato.”

    bellissimo,davvero.
    non so se me lo permetterai,ma vorrei prenderlo e citarlo nel mio blog..spero non ti dispiaccia,ma ti onori.

    mi ricorda me così tante volte.
    grazie.

  2. impromptus ha detto:

    se me lo chiedi così…
    non solo ne sono onorato, ma anche felice…

  3. sweetbabyblue ha detto:

    ciò che è già passato è refrattario a rimedi più o meno omeopatici. Come dici tu..non passa più.. e va a costruire le barriere del cuore o del dolore che a volte, e senza preavviso, si mettono a pulsare negli occhi o nella testa. Ma un po’ di aria fresca, un raggio di sole e giusti pensieri a volte, anche se per pochi istanti, alleviano il dolore.
    Ti abbraccio forte.

  4. attimideterno ha detto:

    tristezza, ombre del passato, tempo che passa. malinconia.

  5. Laitha ha detto:

    al solito .. sei grandioso nel mettere nero su bianco (pardon su verde) le sensazioni.

    Le lancette dell’orologio mi precedono ad ogni appuntamento

    …..

    Mi sono scusata per la confusione dell’altro post .. spero che tu non te la sia presa .. davvero.

    E’ così raro .. raccogliere conchiglie che non siano piene di buchi in queste spiaggie con tanti naufraghi …

    Laitha

  6. Laitha ha detto:

    Oddio .. dopo il post di oggi sono proprio fusa .. Spiagge .. volevo dire spiagge :-)))

    Laitha

  7. polverosaMente ha detto:

    A volte è meglio non trovarle,
    le ragioni.

    PM

  8. impromptus ha detto:

    Dolcezza, è vero, a volte l’aria fresca porta con se un profumo che riaggiusta il quadro… come al cinema.

  9. impromptus ha detto:

    Ad’E: Un puzzle del quale conosco a memoria ogni pezzo e che purtroppo non ho più bisogno di ricostruire perché fissato nella memoria.

    La’: No, non me la sono presa.
    In “spiaggie” si trova persino qualcosa in più…

    PM: … a volte proprio non ci sono.

    Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...