Anima e Ombra


"Mi viene da piangere e non so perché"
"Piccolina, se non ti viene in mente nulla davvero forse sei solo stanca. In fondo la notte scorsa non sei statata bene e hai dormito pochissimo. Se però senti che qualcosa ti pesa qui puoi dirmelo, magari insieme troviamo una soluzione."
"Ma non ci riesco, continuo a pensare: e se domani sto male, e se domani poi… insomma continuo a pensare e se domani, domani…"
"Cucciola, domani verrà comunque, non si sa cosa accadrà. I tuoi pensieri non devono andare ai problemi, all’idea che qualcosa potrà andare storto. Pensa, è come se tu dovessi attaccare un quadro. Se ti concentri sul fatto che potresti pestarti una martellata su un dito cosa potresti ottenere?"
"Una martellata sul dito."
"Sì, oppure?"
"oppure…"
"Oppure un quadro attaccato storto. E se invece pensassi solo ad attaccare il quadro bene cosa potresti ottenere?"
"Una martellata sul dito."
"Sì, oppure?"
"oppure…"
"Oppure un quadro attaccato bene! vedi cucciola, la martellata se deve capitare capita in entrambi i casi ma, se pensi con serenità a quello che vuoi fare può essere che si realizzi e che tu possa esserne felice! non ti preoccupare di quello che può accadere, pensa di più a quello che desideri. … Hai capito cos’è meglio?"
"… (sospira) Sì…"
"Adesso che sei piccola ci sarò sempre io ad aiutarti e quando sarai grande ci saranno anche tante altre persone che potranno sempre volerti bene e che saranno disposte ad aiutarti. Il mondo è un bel posto, pieno di possibilità, ricco di persone che val la pena conoscere e di cose belle da fare. … Dormiamo adesso…?"
"… (annuisce)… (sospira)… (respira)"

Che il mondo è un bel posto l’ho detto forse più a me stesso che a lei e nella penombra ho finito anche per crederci.
 

Informazioni su unuomodipocheparole

uno così, un po' muto
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Anima e Ombra

  1. Cauta ha detto:

    stupendo. davvero.

  2. impromptus ha detto:

    non lo so.

  3. trifle1 ha detto:

    La paura non abita quasi mai l’oggi, ma tempi diversi: un passato che non sappiamo abbandonare o un futuro che pretendiamo di immaginare
    Crescere sapendolo aiuta la costruzione della felicità

  4. impromptus ha detto:

    Le parole spesso non bastano e non so col mio comportamento quale possa essere veramente il messaggio che le offro.

  5. trifle1 ha detto:

    se il comportamento non ha la presunzione dell’esempio non modifica il senso delle parole … da bambini capiamo assai più di quel che ricordiamo di aver compreso, anche la difficoltà di assomigliare a ciò che crediamo

  6. impromptus ha detto:

    .. ma con meno strumenti a disposizione nelle difficolta’;
    e da adulti a volte ricadiamo ancora in quella sensazione…

  7. anonimo ha detto:

    auguriamole allora di non sentirsi in obbligo di far sue le tue preoccupazioni, e di sapersi costruire i propri “strumenti” come persona che non necessariamente deve rappresentarti
    trifle1

  8. impromptus ha detto:

    Si’ questo. Ne’ le mie ne’ le altrui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...