Colla


mi sei rimasta attaccata
se ti respiro mi inebrio

e mi fa male (ancora)
non la mancanza
ma il desiderarti (si’ ancora)

per staccarti forse benzina
anche se sono gia’ cenere

Informazioni su unuomodipocheparole

uno così, un po' muto
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Colla

  1. LettereSparse ha detto:

    ci sono barattoli su cui si dovrebbe, almeno, scrivere:
    -non inalare-
    -non ingerire-
    -non mettere a contatto con parti sensibili-
    o forse solo un -non farlo-.

  2. impromptus ha detto:

    Forse e’ che le scritte sono troppo piccole o che quest’orso in fondo non sa leggere.

  3. aridela ha detto:

    Magari quel che siamo è solo una serie di patine di colle simili.
    Una stratificazione progressiva di desideri tranciati a metà.
    E più passa il tempo… più gli strati si mescolano.
    Che strani gli esseri umani, per sentirsi vivi, si dimenticano del proprio nucleo.

  4. impromptus ha detto:

    anatre alla pechinese

  5. LettereSparse ha detto:

    orso e miele.

  6. impromptus ha detto:

    orso alla pechinese, ricetta molto impegnativa.

  7. LettereSparse ha detto:

    cos’è un influenza?

  8. impromptus ha detto:

    Tra ricette e impegnative…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...