Orizzonti asfissiati


La cattivita’ dove ci costringiamo

ci fa anelare la mano che ci nutre con cibo scadente

fino ad amarla e con essa il nostro carceriere.

 
 

parole per V.

Informazioni su unuomodipocheparole

uno così, un po' muto
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Orizzonti asfissiati

  1. JeSuisGabrielle ha detto:

    Bizzarro ma vero.

  2. impromptus ha detto:

    troppo di vero e poco di bizzarro

  3. LettereSparse ha detto:

    sono i giorni i cui anche uno scudo rotondo può sembrare una culla.

  4. RossoFrancesca ha detto:

    non è la sindrome di Stoccolma?

  5. impromptus ha detto:

    e dove anche l’ombrello non ci protegge da tutta la pioggia

  6. impromptus ha detto:

    ma qui siamo noi a segregarci da soli.

  7. princesshall ha detto:

    quando si sceglie la cattività si dovrebbe saper scegliere il proprio carceriere con più attenzione

    comunque, per il suo ruolo, non ti abbandona mai…a volte è consolante…a volte è asfissiante…

  8. impromptus ha detto:

    il punto è che in fondo si sceglie l’idea…

  9. crimilda ha detto:

    son stata zittina… ma… voi siete dei masochisti 😛

  10. crimilda ha detto:

    PS: continuo imperterrita a pensare con tutto il cuore che l’amore vero è altro

  11. impromptus ha detto:

    Lo penso anch’io, ma siamo schiavi di alcuni meccanismi. Riconoscerli aiuta ad eliminarli, meno spesso a farceli evitare.
    (anche se questo caso specifico non era mio)

  12. diciche ha detto:

    sottoscrivo, parola per parola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...