Il giardino delle attenzioni mancanti


vago nel tempo che rimane,
in quello a disposizione
tra le cose da fare e quelle che gli alibi rinnovano

in una vita piena che è
un giardino pieno di fiori e di amici
di cose, di interessi, di pensieri

e lo attraverso e sento di farne parte, davvero
ma non di esserne partecipe (davvero)
ci vivo dentro senza essergli come dire… necessario

sarà che avrei bisogno di essere
cercato
trovato
am… ma anche no.

 

(così per dire naturalmente)

 

Informazioni su unuomodipocheparole

uno così, un po' muto
Questa voce è stata pubblicata in demenziaggini, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...